Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Agro-alimentare

 

Agro-alimentare

 

Repubblica Moldova – Settore agricolo

Il settore agricolo ha rilevanza strategica per l’economia moldava con una incidenza del 10% nella formazione del Prodotto interno lordo e con l’impiego del 33% della forza lavoro del paese. I prodotti agricoli rappresentano il 40% del valore delle esportazioni (in particolare prodotti enologici ed ortofrutticoli).

Il settore è caratterizzato da una elevata parcellizzazione del terreno - conseguenza delle riforme agrarie degli anni '90 (il 60% della produzione agricola proviene da lotti di non più di 10 ettari). Vi è necessità di sviluppare i sistemi di irrigazione, la tecnologia ed il “know-how” nel marketing, nonché il sistema di filiera per rilanciare lo sviluppo del settore ed incrementare i livelli di produttività.

L’agricoltura moldava è condizionata da criticità climatiche quali periodiche siccità (anni 2000, 2003, 2006 e 2007), inondazioni nonché inverni particolarmente rigidi e da periodici embarghi sulle esportazioni agroalimentari moldave da parte di paesi che rappresentano i tradizionali mercati di destinazione dei prodotti della Moldova (in particolare la Federazione Russa). Il Governo moldavo ha adottato una serie di interventi che interessano in particolare la revisione della politica fiscale ed una maggiore  attenzione alle questioni relativa al “climate change”.

Tra le maggiori opportunità di sviluppo è la prossimità geografica con i paesi dell’Unione Europea che hanno una elevata richiesta di prodotti alimentari di alta qualità. Al fine di sfruttare appieno le potenzialità del settore agroalimentare moldavo e sostenere le iniziative di questo Governo per incrementare la competitività della produzione sono necessari investimenti ed assistenza tecnica dall’estero. Sono altresì cruciali gli sforzi della Moldova per aumentare gli standard qualitativi, per applicare all’agricoltura moderni sistemi di management, e per allineare la normativa a quella dei Paesi dell’Unione.

L’Italia è interessata in particolare all’importazioni di prodotti ecologici.  L’Istituto italiano di certificazione etica e ambientale ICEA ha firmato nel 2009 un protocollo di intesa con CRPA Inspect, attualmente unico Organo di Certificazione accreditato in Moldova, che permette ad ICEA di svolgere attività di certificazione ed a stipulare contratti per l’acquisto di prodotti ecologicamente puri, provenienti da società moldave. E’ crescente l’interesse delle nostre aziende per sostenere l’innovazione tecnologica nella produzione agroalimentare e per raggiungere l’obiettivo di migliorare la qualità dei prodotti biologici spendibili sul mercato europeo.


26