Acest site foloseste cookie pentru a oferi o experienta mai buna. Incepind navigarea, accepti utilizarea cookie din partea noastra. OK

L'AMBASCIATORE D'ITALIA A CHISINAU, ENRICO NUNZIATA, HA INCONTRATO OGGI IL PRIMO MINISTRO DELLA REPUBBLICA MOLDOVA, VLAD FILAT

Data:

14/Thursday/am


L'AMBASCIATORE D'ITALIA A CHISINAU, ENRICO NUNZIATA, HA INCONTRATO OGGI IL PRIMO MINISTRO DELLA REPUBBLICA MOLDOVA, VLAD FILAT

Il Primo Ministro ha fatto i complimenti all’Ambasciatore per la sua nomina, sottolineando che i due Paesi hanno rapporti stretti e diversi. Nel contesto, il PM ha ringraziato il Governo italiano per il sostegno e per l’atteggiamento amichevole dimostrato al fine di consolidare i predetti rapporti.

“Abbiamo un’ottima collaborazione, incluso con l’Ambasciata d’Italia a Chisinau. Speriamo che i nostri rapporti manterranno anche in futuro lo stesso carattere dinamico, basato su valori e principi europei. La Repubblica Moldova assicura la stessa apertura e disponibilità per una cooperazione costruttiva in futuro” – ha detto Vlad FILAT.

A sua volta, Enrico NUNZIATA ha ringraziato al Premier per l’apertura ed ha confermato che il Governo Italiano continuerà a sostenere il percorso europeo della Repubblica Moldova.

“L’Italia si è impegnata a sostenere fermamente la Moldova nel suo percorso di integrazione nelle strutture europee, incluso per quello che riguarda la liberalizzazione del regime dei visti. Questo fatto è rilevante e per quanto riguarda la migrazione dei cittadini moldavi in Italia, costatiamo che ultimamente i flussi di ingresso dei moldavi in Italia sono regolari, grazie agli accordi legali bilaterali. Il tasso di diniego dei visti per i moldavi che vogliono viaggiare in Italia è basso e scende ogni anno” – ha detto Enrico NUNZIATA.

Inoltre, Enrico NUNZIATA ha dichiarato che l’Italia si augura che la R. Moldova raggiunga quanto prima gli standard europei, e che la Sua missione in Moldova sarà concentrata sull’aumento degli investimenti italiani nel nostro Paese.

l'Ambasciatore italiano ha, inoltre, notato che in Repubblica Moldova ci sono tutte le condizioni necessarie per attirare gli investitori italiani ed uno dei suoi principali obiettivi durante il mandato a Chisinau sarà la valutazione dei predetti investitori, al fine di assicurare un flusso obiettivo e trasparente degli stessi sul mercato Moldavo, per assicurare una collaborazione economica reciprocamente proficua.

“La presenza degli investitori italiani in Repubblica Moldova è benvenuta e l’Ambasciata d’Italia starà attenta affinché tutti quelli che si affacciano sul mercato moldavo non vengano solo per motivi personali, bensì abbiano qualcosa da offrire. In tal senso, l’Ambasciata monitorerà l’attività degli imprenditori italiani e rafforzerà la loro capacità imprenditoriale” – ha aggiunto Enrico NUNZIATA. L’Ambasciatore ha sottolineato l’importanza di creare una comunicazione efficace tra le Camere di Commercio ed Industria dei due Paesi, che agevolerà la collaborazione economica bilaterale.

Il Primo Ministro ha apprezzato la disponibilità della parte italiana di sviluppare i rapporti economici, dichiarando che la presenza del capitale italiano sul mercato moldavo è considerevole, grazie a quelle 512 aziende italiane che operano in R. Moldova. Il PM ha sottolineato, inoltre, l’importanza dell’intensificazione della cooperazione tra gli investitori italiani e gli imprenditori moldavi, precisando che gli investimenti costituiscono una priorità sia per il settore privato, che per il Governo della R. Moldova. Durante l’incontro, Vlad FILAT ha parlato dell’importanza di portare a buon fine i negoziati bilaterali relativi all’Accordo di riammissione degli stranieri soggiornanti irregolarmente, nonché all’Accordo in materia di migrazione per lavoro.

Il PM ha augurato al nuovo Ambasciatore d’Italia in Moldova successo nell’esercizio del proprio mandato ed una missione riuscita, che contribuirà al rafforzamento dei rapporti moldo-italiani.


 


incontro_pm

fonte: servizio stampa del Primo Ministro


189